Undici storie al tempo stesso reali e magiche, testimonianza di un mondo quasi completamente scomparso. Un omaggio pieno di affetto ad una umanità varia e ricca di fascino, semplice e autentica. Il ricordo di una giovinezza inquieta e sognante, con i suoi volti e i suoi luoghi, le sue amicizie, i suoi amori e le sue bevute. Il libro degli incontri seguiti dagli immancabili addii: con le figure spettrali vestite di bianco che si muovono intorno a un lago di montagna o con il vecchio che sembra uno gnomo e che, in mezzo a un bosco, non si stanca di reggere il cielo.