Jessica sta crescendo, soprattutto dentro. Da due anni scrive un diario, nel quale annota le sue esperienze più significative, raccoglie i racconti di altri, riflette, esprime le sue paure. Il diario è per Jessica una sorta di lente d’ingrandimento attraverso la quale osservare sé stessa e gli altri senza eccessiva timidezza o soggezione. Jessica sta cambiando: le pagine del suo diario ci presentano una ragazza alle prese con le domande, le incertezze, ma anche con la voglia di capire e di conoscere che caratterizza la fase dell’adolescenza. Continuano a camminarle al fianco gli amici di sempre, Giulia e Mario; la maestra della scuola elementare resta un punto di riferimento sicuro.