Elisa e Fabrizio sono riusciti finalmente a coronare il loro sogno d’amore. Il vecchio re Carlo Emanuele III presenzia alla cerimonia di nozze e, con la sua potente benedizione, mette a tacere le maldicenze di coloro che disapprovavano l’unione tra la giovane governante e il conte Ristori. I primi mesi di vita coniugale trascorrono splendidamente, allietati dalla nascita della bellissima Agnese. Niente sembra poter intaccare la gioia dei due sposi. Almeno finché il perfido duca Ranieri, fuggito di prigione, decide di vendicarsi del suo acerrimo nemico Fabrizio. Ecco allora che quei giorni meravigliosi diventano solo un ricordo per la povera Elisa, stretta fra l’altro a occuparsi della tenuta sempre più in crisi a causa dei debiti contratti dal cognato Alvise Radicati con i fratelli Benac. Inizia così un avventuroso viaggio per terra e per mare alla volta di Napoli, che le riserverà incontri inattesi e sconvolgenti. Persone che Elisa credeva uscite per sempre dalla sua vita vi ricompaiono con prepotenza , a volte in veste di amici fedeli, altre in quella di pericolosi nemici. Ma, per quanto poco se ne renda conto all’inizio, Elisa non è più sola: l’uomo che le farà nuovamente conoscere l’amore è al suo fianco. Ancora una volta, nel romanzo tratto dalla seconda serie della fiction televisiva “Elisa di Rivombrosa”, l’amore, l’onestà e la rettitudine si scontrano con l’odio, il male, la cattiveria. Sarà una guerra all’ultimo sangue, ma alla fine la felicità tornerà a illuminare il volto di Elisa.