Annamaria ha dato vitalità ad “Il gabbiano Jonathan Livingston” di Richard Bach

Annamaria ha dato vitalità ad “Il gabbiano Jonathan Livingston” di Richard Bach

Il gabbiano Jonathan Livingston non è come tutti gli altri. Là dove i suoi simili, schiavi di becco e pancia, si limitano a composti viaggetti per procurarsi il cibo inseguendo le barche da pesca, lui intuisce nel volo una bellezza e un valore assoluti. Tanto basta per meritargli il marchio dell’infamia e l’allontanamento dallo stormo Buonappetito. Solo, audace, sempre più libero, Jonathan il Reietto scopre l’ebbrezza del volo acrobatico e varca i confini di altri mondi, altre dimensioni abitate da gabbiani solitari simili a lui nella spasmodica fame e sete di perfezione. Ne diventa la guida, il capo indiscusso, e tra i compagni incontrerà chi senza saperlo è pronto a raccogliere la sua eredità. Un grandissimo romanzo-culto, che dopo quarant’anni dalla prima edizione conferma la sua straordinaria vitalità grazie a un nuovo finale, scritto da Bach dopo un’esperienza tra la vita e la morte. Un longseller inimitabile da riscoprire, che ci insegna a spiccare il volo e conoscere finalmente noi stessi.

Pina ha dato sentimento ad “Il catino di zinco” di Margaret Mazzantini

Pina ha dato sentimento ad “Il catino di zinco” di Margaret Mazzantini

Antenora, la nonna che Margaret Mazantini evoca in questo romanzo, s’impone come un piccolo eroe di un mondo arcaico. Confinata tra le pareti domestiche, esercita con energia un matriarcato casalingo e indiscusso, nel quale si impongono valori netti e semplici, sentimenti forti ed esclusivi, che la rendono capace di affrontare esperienze decisive (la guerra, il fascismo, il dopoguerra) senza mai perdersi d’animo. Di fronte alla sua morte, in un gelido mattino d’inverno, la nipote si interroga e disegna il ritratto di una donna che è riuscita a essere se stessa nonostante l’ostilità del mondo e della storia. Il romanzo è stato pubblicato per la prima volta nel 1994.

Martina ha dato santità ad “Il mio amico Padre Pio” di Giovanni Siena

Martina ha dato santità ad “Il mio amico Padre Pio” di Giovanni Siena

Giovanni Siena, scomparso nel 2015 all’età di 95 anni, per trent’anni è vissuto a stretto contatto con Padre Pio, e giorno dopo giorno ha annotato episodi straordinari e momenti quotidiani condivisi con lui. Le memorie di Siena raccolte, rielaborate e arricchite dal figlio Giulio Michele, e pubblicate per la prima volta in questo libro, sono un documento di eccezionale valore, che permette al lettore di conoscere e comprendere appieno la dolorosa storia terrena e la profonda spiritualità del santo di Pietrelcina. Fra le emozionanti pagine vengono riportati fatti di cui l’autore è stato testimone – guarigioni miracolose, la lotta morale e fisica contro il Maligno, l’effusione di profumo del Padre… – e viene descritta una santità manifestata in ogni momento anche solo con un gesto, con una parola incoraggiante, burbera, o con comportamenti che hanno suscitato scandalo per alcuni, ma che per innumerevoli credenti sono esempi inconfutabili di fede. Non mancano poi preziosi quadri storici, come quello della drammatica occupazione di Foggia nel ’44, o l’inedito resoconto di una confessione dell’allora presidente della Camera Giovanni Leone. In questo diario ogni dettaglio va a comporre un ritratto edificante e luminoso, che permette di conoscere il santo e di riscoprire l’uomo.

Mario ha dato risorsa al “Manuale dello screen reader NVDA per il sistema operativo Windows” di NV Access

Mario ha dato risorsa al “Manuale dello screen reader NVDA per il sistema operativo Windows” di NV Access

NVDA (Non visual desktop access) è un software gratuito e opensource da utilizzarsi nei sistemi operativi Microsoft Windows7, Windows8 e Windows10. Con questo programma le persone disabili della vista avranno la possibilità di utilizzare il computer in completa autonomia, senza dover pagare alcunché per l’acquisto di uno screen reader, dovendo di conseguenza sostenere soltanto i costi necessari all’acquisto di un pc.

Roberta ha dato protezione a “La sposa normanna” di Carla Maria Russo

Roberta ha dato protezione a “La sposa normanna” di Carla Maria Russo

1185. L’incantevole Palermo, crogiuolo di tante culture, splendente dei suoi palazzi, dei suoi preziosi mosaici, è pronta ad accogliere la sua nuova regina. Costretta a rinnegare i voti, Costanza d’Altavilla, l’ultima erede della dinastia normanna che guida il Regno di Sicilia, viene data in sposa a Enrico di Svevia, figlio dell’imperatore Federico. Un matrimonio dettato dalla ragion di Stato che dovrà essere coronato dal concepimento di un erede al trono. Ma mentre il figlio tanto sospirato tarda ad arrivare, la fragile e bella Costanza deve lottare contro nemici potentissimi, primo fra tutti Gualtieri di Palearia, ministro dell’imperatore, che soffia sul fuoco della gelosia di Enrico per distruggere la donna e conservare la sua enorme influenza. Quando finalmente il piccolo Federico vedrà la luce, la madre dovrà far di tutto per proteggerlo dalle innumerevoli insidie che lo minacciano. Fino a quando, divenuto ragazzino, non sarà in grado egli stesso di sbarazzarsi dei suoi implacabili nemici, rivelando doti che faranno di lui un grande imperatore.

Gabriella ha dato fiducia ad “AUTO E MOTO SU STRADA – Manuale per il conseguimento della Patente di guida delle Categorie A1-A2-A-B1-B-BE” di Gabriella e Michela Toni

Gabriella ha dato fiducia ad “AUTO E MOTO SU STRADA – Manuale per il conseguimento della Patente di guida delle Categorie A1-A2-A-B1-B-BE” di Gabriella e Michela Toni

Il testo è COMPLETAMENTE AGGIORNATO AL PROGRAMMA D’ESAME ATTUALMENTE IN VIGORE. Consente una preparazione veloce e mirata alla soluzione dei quiz per superare facilmente l’esame teorico. Tutti i contenuti dei nuovi Quiz ministeriali sono spiegati nel testo. In aggiunta agli aspetti fondamentali del codice della strada e alla conoscenza del veicolo per la sicurezza, il nuovo programma d’esame illustrato nel libro prevede una sezione dedicata all’ambito psicologico, per fornire al futuro conducente elementi di conoscenza sulle diverse abilità necessarie per guidare. Il testo è ricco di fotografie, disegni e grafica 3D. Contiene finestre di approfondimento con informazioni che “è utile sapere” per rispondere ai Quiz. Presenta la tabella illustrata con i casi di decurtazione di punti che interessano i conducenti con Patente categorie A e B. Gli argomenti, suddivisi secondo i 25 Capitoli ministeriali, per facilitare l’apprendimento sono organizzati in sette macro-temi contraddistinti da sette colori-guida. Le finestre di approfondimento “è utile sapere” sono la novità del libro: chiariscono il significato di alcune parole difficili che si incontrano nei Quiz e forniscono la spiegazione di alcuni elementi tecnici del veicolo. Come negli altri testi che fanno parte della linea editoriale per la preparazione all’esame per la Patente A e B, anche in Auto e moto è visualizzata graficamente l’importanza degli argomenti: il segno **  contraddistingue i Capitoli che contengono argomenti definiti dal Ministero “più rilevanti ai fini della sicurezza”, il segno * gli altri Capitoli. Anche i colori-guida aiutano a studiare “con metodo”, per organizzare il programma ed assimilarlo con efficacia.
Riflessione dell’utente che ha richiesto l’audiolibro: ” Molti si chiederanno se in un mondo in così rapido sviluppo tecnologico le registrazioni vocali hanno ancora una importanza così grande: la risposta è indubbiamente affermativa…prenderò la patente e guarderò il mio futuro con maggiore autostima…”
Annalisa ha dato scelta a “Per questo mi chiamo Giovanni” di Luigi Garlando

Annalisa ha dato scelta a “Per questo mi chiamo Giovanni” di Luigi Garlando

Giovanni è un bambino di Palermo. Per il suo decimo compleanno, il papà gli regala una giornata speciale: una gita attraverso la città, per spiegargli come mai, di tutti i nomi possibili, per lui è stato scelto proprio Giovanni. Tappa dopo tappa, nel racconto prendono vita i momenti chiave della storia di Giovanni Falcone, il suo impegno, le vittorie e le sconfitte, le rinunce, l’epilogo. Giovanni scopre che il papà non parla di cose astratte: la mafia c’è anche a scuola, è nel ragazzino prepotente che tormenta gli altri, è nel silenzio di complicità che ne avvolge le malefatte. La mafia è una nemica da combattere subito, senza aspettare di diventare grandi, anche se ti chiede di fare delle scelte e subirne le conseguenze.

Alessandra ha dato ricomposizione ad “Il pianto dell’alba” di Maurizio De Giovanni

Alessandra ha dato ricomposizione ad “Il pianto dell’alba” di Maurizio De Giovanni

Tutto il dolore del mondo, è questo che la vita ha riservato a Ricciardi. Poi, a dispetto del buonsenso e delle paure, un pezzo di felicità lo ha preso al volo pure lui. Solo che il destino non prevede sconti per chi è condannato dalla nascita a dare compassione ricevendo in cambio sofferenza, e non è dunque su un omicidio qualsiasi che il commissario si trova a indagare nel torrido luglio del 1934. Il morto è l’uomo che per poco non gli ha tolto la speranza di un futuro; il principale sospettato, una donna che lo ha desiderato, e lo desidera ancora, con passione inesauribile. Cosí, prima di scoprire in modo definitivo se davanti a sé, ad attenderlo, c’è una notte perenne o se ogni giorno arriverà l’alba con le sue promesse, deve ancora una volta, piú che mai, affrontare il male. E tentare di ricomporre, per quanto è possibile, ciò che altri hanno spezzato.

Roberta ha dato indipendenza a “La speciale saggezza dei genitori” di Maria Montessori

Roberta ha dato indipendenza a “La speciale saggezza dei genitori” di Maria Montessori

Un bambino non è un adulto in miniatura, né un contenitore vuoto da riempire a nostro piacimento, ma un universo misterioso pieno di forza. Diventa ciò che ama, e assorbe l’ambiente intorno a sé per dare forma armonicamente al suo futuro. Gli adulti che lo circondano, e primi fra tutti i genitori, hanno così il compito, delicato e insieme meraviglioso, di lasciarlo libero di maturare, rispecchiando e riconoscendo la sua natura, accompagnando il suo cammino alla conquista dell’indipendenza. Il pensiero di Maria Montessori raccolto in queste pagine, ancora oggi all’avanguardia, parla di rispetto, di amore, di dignità, affinché le nuove madri e i nuovi padri non vedano nei propri figli la copia incompleta di sé stessi, ma ascoltino e assecondino il ritmo della loro esistenza, incantati dal loro fiorire.