Vittorio ha dato ricerca ad “Harry Potter e il calice di fuoco” di J. K. Rowling

Vittorio ha dato ricerca ad “Harry Potter e il calice di fuoco” di J. K. Rowling

Un momento cruciale nella vita di Harry Potter: ormai è un mago adolescente, vuole andarsene dalla casa dei pestiferi Dursley, vuole sognare la cercatrice del Corvonero per cui ha una cotta tremenda… E poi vuole scoprire quali sono i grandiosi avvenimenti che si terranno a Hogwarts e che riguarderanno altre due scuole di magia e una grande competizione che non si svolge da cento anni. Harry Potter vuole davvero essere un normale mago di quattordici anni. Ma sfortunatamente, Harry non è un mago normale. E stavolta la differenza può essergli fatale.

Costantina ha dato suggestione ad “Il giro del mondo in 80 giorni” di Jules Verne

Costantina ha dato suggestione ad “Il giro del mondo in 80 giorni” di Jules Verne

Phileas Fogg, distinto gentiluomo e membro onorato del prestigioso Reform Club, da perfetto inglese si ritrova a scommettere che riuscirà a fare il giro del mondo in 80 giorni. Parte, quindi, la sera stessa da Londra in compagnia del servo Passepartout in un itinerario che lo porterà dall’Italia all’Egitto, in India, Hong Kong, Giappone, Stati Uniti. I due viaggiatori vivranno rocambolesche avventure, inseguiti dal detective Fix che ha scambiato Fogg per un rapinatore. In India incontrano una donna, Auda, in procinto di essere arsa su una pira per un rito sacrificale e la salvano portandola con loro. Riusciranno a tornare a Londra in tempo? “Il giro del mondo in 80 giorni”, con i suoi colpi di scena e le suggestive ambientazioni, diverte il lettore e lo tiene inchiodato alle pagine. Attraverso il tema del viaggio, Verne ci regala emozioni, suspense, avventura come solo un grande autore sa fare.

Concetta ha dato sacrificio a “La condanna del sangue La primavera del commissario Ricciardi” di Maurizio De Giovanni

Concetta ha dato sacrificio a “La condanna del sangue La primavera del commissario Ricciardi” di Maurizio De Giovanni

La primavera del 1931 si annuncia con i suoi profumi tra i vicoli e le piazze di Napoli e già porta scompiglio, agita il sangue delle persone. Carmela Calise, cartomante e usuraia, scopre la carta che segnerà il proprio e l’altrui destino. Viene trovata morta, ridotta a un mucchio di ossa e sangue, barbaramente colpita a bastonate nel suo modesto appartamento del rione Sanità. Il commissario Luigi Alfredo Ricciardi e il brigadiere Raffaele Maione sanno come può essere feroce il richiamo della stagione nuova; quello che ancora non sanno è quanto saranno coinvolti nella tempesta di emozioni che dovranno attraversare. Guidato dal Fatto, il dono o la maledizione di sentire le ultime parole pronunciate da chi muore di morte violenta, Ricciardi, già protagonista de Il senso del dolore, accompagna il lettore nei misteri della città, tra menzogne e sotterfugi, superstizioni e intrighi, mentre le passioni esplodono indomabili nell’oscurità dei bassi e nelle stanze ombrose delle dimore nobiliari. I personaggi del romanzo si muovono attorno al commissario come a comporre un coro. Tra i tanti, le donne: la coraggiosa Filomena, costretta a sacrificare la propria bellezza per salvare l’onore; l’affascinante e impulsiva Emma, annoiata da un ricco marito assai più vecchio di lei; e poi Lucia, decisa a riconquistare l’uomo che ama, la piccola Rituccia, già segnata dalle iniquità della vita, la dolce Enrica, in attesa di uno sguardo alla finestra. Ricciardi e Maione dovranno affrontare l’abbandono, la gelosia, il possesso. Ma soprattutto la “condanna del sangue”: ancora una volta affonderanno le mani nelle miserie e nel dolore e incontreranno gli antichi nemici, la fame e l’amore; nel farlo si troveranno faccia a faccia con le proprie paure. Il caso sarà risolto e la città restituita alla seduzione dell’aria che freme.

Annarita ha dato rinascita a “Nati due volte” di Giuseppe Pontiggia

Annarita ha dato rinascita a “Nati due volte” di Giuseppe Pontiggia

Che cosa succede in una famiglia quando nasce un figlio handicappato, come si evolvono le paure, le speranze, l’angoscia, le normali esperienze di tutti i giorni. Come reagiscono i familiari, gli amici, i medici, “la gente”, e il padre, la madre, il fratello. I bambini disabili, come suggerisce il titolo, nascono due volte: la prima li vede impreparati al mondo, la seconda è una rinascita affidata all’amore e alla intelligenza degli altri. Coloro che nascono con un handicap devono conquistarsi giorno per giorno, più degli altri il proprio diritto alla felicità. Il libro è un romanzo coraggioso e anticonformista che alterna a pagine tese, drammatiche e commoventi altre eccentriche o decisamente comiche.

Pina ha dato esperienza a “Buon viaggio Jessica!” di Angelo Petrosino

Pina ha dato esperienza a “Buon viaggio Jessica!” di Angelo Petrosino

Jessica sta crescendo, soprattutto dentro. Da due anni scrive un diario, nel quale annota le sue esperienze più significative, raccoglie i racconti di altri, riflette, esprime le sue paure. Il diario è per Jessica una sorta di lente d’ingrandimento attraverso la quale osservare sé stessa e gli altri senza eccessiva timidezza o soggezione. Jessica sta cambiando: le pagine del suo diario ci presentano una ragazza alle prese con le domande, le incertezze, ma anche con la voglia di capire e di conoscere che caratterizza la fase dell’adolescenza. Continuano a camminarle al fianco gli amici di sempre, Giulia e Mario; la maestra della scuola elementare resta un punto di riferimento sicuro.

Annalisa ha dato sopravvivenza ad “Alien” di Alan Dean Foster

Annalisa ha dato sopravvivenza ad “Alien” di Alan Dean Foster

L’equipaggio del cargo interplanetario Nostromo, in rotta di ritorno verso la Terra, viene svegliato dall’ipersonno dal computer di bordo molto tempo prima di raggiungere la destinazione programmata. Il motivo è un segnale di SOS proveniente da un planetoide disabitato, e poiché anche le navi commerciali hanno l’obbligo di indagare e portare soccorso, la sosta diviene inevitabile nonostante le proteste di alcuni membri. Ciò che il piccolo gruppo di sbarco trova sulla nuda roccia persa nello spazio va però oltre l’immaginazione, e getta l’intero equipaggio in un incubo oscuro a occhi aperti tra le anguste e fredde pareti della nave, all’interno della quale le possibilità di sopravvivenza calano esponenzialmente con lo scorrere del tempo…

Presentazione APP per Android relativa al progetto LA VOCE DEL BUIO – Vasto, Sabato 9 Novembre 2019

Presentazione APP per Android relativa al progetto LA VOCE DEL BUIO – Vasto, Sabato 9 Novembre 2019

https://www.vastoweb.com/news/flash-news/886731/la-voce-del-buio-sabato-si-presenta-il-progetto-di-audiolibri-per-non-vedenti

Un incontro magico quello tenuto Sabato 9 novembre 2019 presso l’Agenzia di Promozione Culturale di Vasto.  Presentando La Voce del Buio, siamo entrati nel mondo della scuola grazie a Francesca con il progetto È D.iverso S.e A.scolto, e a Roberto che ci ha fatto dono dell’APP per android che permetterà di arrivare ad una utenza sempre maggiore. Tra le nuove voci, ci sono state quella di Raffaella, che ci ha catturato con un suo scritto inedito, e quella di Manuela che ha interpretato una filastrocca sui nostri tempi. Emozioni grandi, accompagnate dalle note di Mozart, Tiersen ed Einaudi con cui il nostro amico Emanuele ci ha accolto nel suo mondo, fatto di sensazioni che oltrepassano il confine delle immagini arrivando a far vibrare le corde dell’anima di tutti i presenti. Arrivederci a presto, con nuove ed emozionanti esperienze!

Veronica ha dato sperimentazione a “La terapia centrata sul cliente” di Carl R. Rogers

Veronica ha dato sperimentazione a “La terapia centrata sul cliente” di Carl R. Rogers

Carl R. Rogers, nato nel 1902, è una delle voci più originali della psicologia clinica americana. Questo libro, il cui piano è stato approvato da Rogers, raccoglie, intorno al corpo essenziale di una delle sue recenti opere, altri lavori, non ancora apparsi in volume. Ciò ha consentito di presentare il significato del pensiero di Rogers e, al tempo stesso, di sottolineare il carattere spiccatamente evolutivo della terapia centrata sul cliente quale si è venuta precisando nel corso di venticinque anni di discussioni, di lavoro pratico e di ricerca sperimentale.