Potevo fuggire! Era un pensiero così scioccante e al tempo stesso così reale, che impiegò un po’ prima di prendere forma. Potevo nascondermi nel bosco. Potevo scappare dallo zio Al e dal suo campeggio degli orrori…