L’equipaggio del cargo interplanetario Nostromo, in rotta di ritorno verso la Terra, viene svegliato dall’ipersonno dal computer di bordo molto tempo prima di raggiungere la destinazione programmata. Il motivo è un segnale di SOS proveniente da un planetoide disabitato, e poiché anche le navi commerciali hanno l’obbligo di indagare e portare soccorso, la sosta diviene inevitabile nonostante le proteste di alcuni membri. Ciò che il piccolo gruppo di sbarco trova sulla nuda roccia persa nello spazio va però oltre l’immaginazione, e getta l’intero equipaggio in un incubo oscuro a occhi aperti tra le anguste e fredde pareti della nave, all’interno della quale le possibilità di sopravvivenza calano esponenzialmente con lo scorrere del tempo…