Nel 1939 un treno lascia Salonicco e si avvia, con un percorso tortuoso, in Italia, in una sperduta località sulle Alpi. Sul treno viaggia un forziere contenente un antico documento così pericoloso da modificare il corso della storia. Tutti hanno dato la caccia inutilmente a quel documento, Hitler, Churchill, il Vaticano. I monaci che lo trasportano, per non rivelare dove sia stato nascosto, si suicidano. Il loro sacrificio è solo l’inizio di un percorso di violenza che si dipana negli anni attorno a quel documento. Negli anni ’70 la caccia continua. Due fratelli americani, due gemelli, faranno di tutto per entrarne in possesso.