“Gli anni della nostra amicizia sono stati per me gli anni della grande libertà. Libertà di essere come sono”, scrive Susanna Tamaro a Pierluigi Cappello, il poeta scomparso nel 2017, tenendo fede a una promessa che si erano fatti prima che la malattia li separasse. Quella di scrivere un libro insieme.